Assistenza domiciliare

Servizio di assistenza domiciliare

Che cos’è?

Il servizio di assistenza domiciliare consiste in prestazioni di aiuto erogate presso l’abitazione, per il soddisfacimento dei bisogni essenziali, domestici e relazionali della persona disabile, con la finalità di salvaguardare l’autonomia e la permanenza nel proprio nucleo familiare e nel contesto sociale.

 

Il servizio è rivolto alle persone disabili, in condizioni di limitata o nulla autonomia, privi di una rete familiare valida o con una rete parentale impossibilitata ad assolvere ai bisogni assistenziali. In via prioritaria il servizio è rivolto alle situazioni che richiedono una “maggiore tutela”.

 

Il servizio di assistenza domiciliare può essere fornito attraverso:

ü  personale dipendente del Consorzio – servizio a gestione diretta;

ü  imprese selezionate mediante gara ad evidenza pubblica – servizio a gestione indiretta.

 

Il servizio offre aiuto e sostegno per:

  • cura della persona disabile e dell’abitazione;
  • effettuazione di interventi igienico – sanitari;
  • preparazione e somministrazione dei pasti;
  • accompagnamento per l’accesso e la fruizione dei servizi;
  • effettuazione di acquisti e spesa;
  • socializzazione e utilizzo delle risorse presenti sul territorio;
  • disbrigo di pratiche amministrative.

Come si accede?

L’accesso al servizio, destinato ai residenti nel territorio del Consorzio, può avvenire su:

  • richiesta da parte dell’interessato o del Tutore/Amministratore di sostegno allo Sportello Unico Socio-Sanitario;
  • proposta dei servizi sociali competenti in base al luogo di residenza o di altri servizi socio-sanitari territoriali.

 

La domanda, compilata in ogni sua parte, deve essere corredata dalla DSU/ISEE e da eventuale documentazione non autocertificabile.

 

La valutazione di ogni situazione viene effettuata dall’Unità Multidisciplinare di Valutazione della Disabilità, sulla base della condizione economica, sociale e sanitaria della persona disabile.

Da quando decorre?

Di norma entro 60 giorni dall’accettazione della domanda, dopo la valutazione dell’Unità Multidisciplinare di Valutazione della Disabilità, salvo lista di attesa.

 

Quanto dura?

In base al progetto individuale.

Quanto costa?

E’ contemplata la compartecipazione del cittadino al costo del servizio.

 

Per la determinazione della quota di compartecipazione si applica quanto previsto da apposito regolamento che norma l’accesso ai servizi ed alle prestazioni agevolate.

Cerca

ReI-Reddito d’inclusione

GENITORI IMPERFETTI CERCASI

Servizio di mediazione familiare

Home Care Premium

WE.CA.RE: Welfare Cantiere Regionale – Strategia di innovazione Sociale della Regione Piemonte

Progetto SPRAR

CHIAMAMI PER NOME

Reddito di Cittadinanza

Privacy